Perché "ll più grande nemico della conoscenza non è l'ignoranza, ma l'illusione della conoscenza" S. Hawkings

Invasi da fake news e teorie improbabili, Paolo TuttoTroppo combatte l'analfabetismo funzionale con un approccio nuovo, insegnando al lettore ad usare la logica e diventare fact-checker di se stesso.
Esclusivamente contenuti originali su complottismo, bias cognitivi, debunking, pseudoscienze e tanto altro.

Leggi la Bio Completa ⟶

Usiamo davvero solo il 10% del cervello?

Tutti almeno una volta nella vita hanno sentito parlare della teoria per cui l’uomo utilizza solo il 10% delle sue capacità cerebrali, tanto che questo argomento è stato molto usato dai trainer motivazionali, da autori di libri ed è anche stato al centro di alcuni film di Hollywood, come “Lucy” o “Limitless”. In realtà, si tratta di una credenza, una leggenda metropolitana…

Lezione di fact checking n. 2

Per la seconda lezione di debunking propongo un altra fonte “no vax” spesso sventagliata per dimostrare l’inutilità dei vaccini. Si tratta del grafico che vi riporto qui sotto. Analizziamolo e verifichiamone la validità.  Come vedete, il grafico in questione dimostrerebbe, a dire di chi lo diffonde in giro, che in realtà la vaccinazione di massa per il morbillo sia stata introdotta quando…

Lezione di fact checking n.1

Per insegnarvi a verificare le notizie e svolgere in proprio l’attività di “Fact Checking“, comincerò con l’analisi di questa notizia. E’ di difficoltà bassissima ma l’ho scelta apposta come lezione “iniziale” per fare pratica.La notizia parla di una presunta denuncia del CODACONS alla Lorenzin per aver nascosto documentazione sui danni da vaccino. Tre elementi iniziali (e in questo caso sufficienti) per verificarla sono:…

Alieni antropomorfi?

In questo articolo vorrei fare alcune osservazioni su una delle mie “credenze” preferite: quella sugli alieni. Premessa: la possibilità generale che gli alieni esistano non è una credenza, tant’è che la stessa NASA sta investendo milioni di dollari per cercare pianeti abitabili e forme di vita extra-terrestri. Non intendo dunque considerare “credenza” il fatto di credere alla possibilità che esistano altre forme…

Internet e la diffusione dell’antiscienza

Spesso mi sento dire che la “battaglia” contro i problemi socio culturali di cui mi occupo, come l’analfabetismo funzionale e l’effetto Dunning Kruger (che ci portano a credere a complotti, teorie antiscientifiche e fake news) sia completamente inutile o poco importante. Oggi cercherò di spiegarvi perché non lo sia. Premessa. Nel sentire comune questi fenomeni vengono ricondotti ad internet, individuato come “capro…

Distorsioni cognitive e teorie antiscientifiche

Secondo Michael Shermer, fondatore della Skeptic Society americana, il motivo per cui gli umani hanno una forte tendenza a credere a teorie antiscientifiche, credenze, complotti e altre circostanze completamente prive di un reale riscontro deriva da una dinamica che egli stesso definisce “schemismo”: la costante tendenza del nostro cervello primitivo a cercare di individuare schemi, correlazioni, rapporti causali agli accadimenti che osserva…

Distorsioni cognitive: il bias di conferma e il disinteresse alla verifica delle fonti

Socrate diceva che se alla fine di una discussione i due interlocutori non hanno cambiato di una virgola il loro pensiero, quella discussione è stata completamente inutile.La sua affermazione sembra una premonizione di quello che accade al giorno d’oggi: nessuno discute più per capire, ma solo per affermare le proprie ragioni. Fateci caso: quando c’è da interpretare un avvenimento si creano subito…