Lo so, è davvero assurdo ritenere necessario fare un articolo di fact checking per spiegare se sia vero o meno che le mascherine uccidono, portino a un lento suicidio o addirittura provochino il cancro. Eppure sono in diversi, anche sulla mia bacheca, a diffondere questa idiozia, quindi mi vedo costretto ad affrontare anche questo argomento.

Respiriamo la nostra stessa anidride carbonica?

Il primo dei dubbi diffusi dai soliti avvelenatori di pozzi è che le mascherine uccidano poiché tratterrebbero l’anidride carbonica che espiriamo, portandoci ad un “lento suicidio”.

le mascherine uccidono

Questo, a prescindere da quello che possiate pensare voi in base a quei tre post che avete letto su Facebook, è falso e già smentito dalle analisi scientifiche. Del problema si è infatti occupato Snopesqui il link -, che ha pubblicato le considerazioni dell’epidemiologo Abrar Ahmad Chughtai della University of New South Wales di Sydney, secondo il quale questo problema sussisterebbe solo ed esclusivamente nei confronti dei soggetti già affetti da problemi respiratori, problema che si può risolvere semplicemente togliendo la mascherina ogni tot di tempo.

Lo stesso concetto è stato ribadito da questo articolo di Reuters e ben spiegato da quest’altro articolo di Facta. E’ vero, cioè, che alti livelli di CO2 sono tossici, ma non esiste alcuna evidenza che indossare la mascherina possa portare a quei livelli.

Del resto, se ci pensate, anche indossare il casco ci costringe a respirare la nostra stessa aria espirata, creando una camera chiusa intorno alla nostra testa, e tuttavia non ricordo di aver mai sentito nessuno urlare al complotto dei venditori di caschi per ucciderci lentamente con l’anidride carbonica. Ma ovviamente il complottista questi ragionamenti non è portato a farli, perché solo chi ha uno spirito critico fa dei paragoni per verificare quello che legge e accorgersi che la sua convinzione non ha senso.

Le mascherine causano il cancro?

Sì, è stato detto anche questo. Appena ho letto questo meme per la prima volta mi sono messo a ridere, credevo fosse preso da un articolo di Lercio.it; invece era vero: c’è chi sostiene che le mascherine uccidono perché causano il cancro.

le mascherine uccidono

Qui siamo davvero all’apoteosi.

Partendo dal presupposto che il concetto espresso dalla prima frase di questo meme è accertato come falso, o meglio male interpretato – rimando a questo link per ogni approfondimento -, pare evidente che i dati siano citati a caso – come fa a sapere che la mascherina privi proprio del 35% dell’ossigeno e non del 10% o del 95%? Come si fa a sostenere che il cancro si formi proprio entro 48 ore e non 3 o 90? – al solo fine di rendere più dettagliata e quindi più credibile un’affermazione del tutto priva di riscontri.

Detto questo, verrebbe da chiedersi come è possibile allora che tutti i medici del mondo, che usano la mascherina 8 ore al giorno da mezzo secolo, non siano già tutti morti di cancro…

Reinterpretare le dichiarazioni altrui con l’Antimetodo

Chiuse le questioni più puramente scientifiche, so bene che il complottista compulsivo non si farà alcuna domanda né andrà a verificare una sola delle fonti di questo testo, ma anzi rincarerà la dose citando presunti esperti che gli danno ragione… Ovviamente senza aver capito cosa essi dicano e anzi reinterpretando le loro affermazioni a suo piacimento.

Il medico sardo che dice che le mascherine uccidono

Cominciamo con le dichiarazioni riportate su Unione Sarda del Dott. Alberto Macis, che riporto qui sotto:

Chi si sottopone a sforzo, con la mascherina che copre naso e bocca, respira una quantità maggiore di anidride carbonica, rischiando di andare in alcalosi e quindi rischiando lo svenimento. Perché, in questo modo, si respira una miscela di CO2 superiore a quella presente nell’aria.

Basterebbe però avere delle basilari capacità di comprensione del testo per accorgersi che il medico in questione non sta parlando delle mascherine usate in generale, ma dell’utilizzo delle stesse durante l’attività fisica, che chiaramente è un lavoro aerobico che quindi può portare l’organismo a necessitare di un maggior apporto di aria e quindi a inalare più anidride carbonica di quella che inalerebbe usando la mascherina seduto alla scrivania. Nulla a che fare con fatto che la mascherina uccide o causi il cancro.

Le dichiarazioni di Anthony Fauci

Un altro esempio di dichiarazioni totalmente storpiate e riadattate alle proprie convinzioni sono quelle formulate da Anthony Fauci in un’intervista, riportata – coi dovuti tagli per poterla decontestualizzare al meglio – in un video della pagina complottista “La verità ci rende liberi – Il Risveglio 2“.

Premesso che sarebbe da chiedersi come mai quando Fauci fa affermazioni contrarie al virus creato in laboratorio per il complottista egli è un mercenario al soldo dei poteri forti che non va creduto, mentre quando sembra dire qualcosa di favorevole alla sua tesi torna magicamente ad essere il massimo esperto mondiale della materia, quindi affidabile. Siamo di fronte al solito “scetticismo selettivo” dei complottisti, che giudicano le affermazioni e l’autorità di qualcuno solo sulla base del fatto che dica o meno quello che pensano loro.

In ogni caso, analizziamo le sue affermazioni riportate nel video – qui il link.

Riporto il testo integrale delle sue affermazioni:

Quando sei nel pieno di una epidemia, indossare la mascherina può fare sentire le persone un po’ meglio, e potrebbe eventualmente bloccare le goccioline, ma non fornisce la protezione perfetta che la gente si immagina, e spesso può causare conseguenze indesiderate. Quando la gente si tocca la mascherina e la faccia…

Anthony Fauci

Le sue affermazioni nel video si interrompono così, bruscamente, a metà frase, per lasciare spazio all’intervento in una radio del solito irreprensibile Montanari.

Mi sembra chiaro che tagliare in questo modo un’affermazione contribuisca a fomentare il rischio che sia interpretata male, visto che guarda caso il video si interrompe proprio quando Fauci sta per spiegare quali siano queste “conseguenze indesiderate”; anzi, lui stesso sembra iniziare a spiegare che toccarsi ripetutamente la mascherina e la faccia – come toglierla e rimetterla in continuazione – ci illuda di essere protetti quando in realtà, se fossimo infetti, ci staremmo spalmando il virus su tutta la faccia.

Fauci invece non fa alcuna menzione di presunte conseguenze dovute alla respirazione della propria anidride carbonica, come invece fa presumere il video che lascia bene impresso per tutto il tempo la frase “la mascherina è dannosa, batteri, funghi, parassiti attirati dall’umidità del nostro respiro li respiriamo insieme alla nostra stessa anidride carbonica” e che fa esordire il conduttore radio proprio con la frase “chissà perché se queste cose le dice Fauci va bene, se le dice Montanari no“.

Peccato che Fauci non abbia mai detto quello che sostiene Montanari e infatti nello stesso spezzone di video dell’intervista di Fauci egli non ne parli affatto! Ma al complottista questo basta: la scritta in sovra impressione e le affermazioni tendenziose di un conduttore radio su un’intervista tagliata ad arte valgono più delle parole espressamente dette dallo stesso Fauci, nonostante si possano sentire chiaramente in quello stesso video.

Le mascherine uccidono? Solo per chi vuole che sia così…

Siamo alla follia: la personale interpretazione vale più della realtà.

Questa non è divulgazione, ricerca indipendente o avere la mente aperta: questo è Antimetodo: interpretate le cose come vi pare al punto da negare le evidenze, mettendo in bocca alla gente parole che non hanno mai detto.

Poi vi risentite se la gente vi prende in giro o vi elimina dalle amicizie perché dite che le mascherine uccidono e “non cielo dicono“…

P.T.

(Iscrivetevi al nuovo canale YouTube di Paolo TuttoTroppo!)

https://www.youtube.com/channel/UC-ikAS3pF1ueWVfzUrQ6-ww